deutsch|english
Richiesta
Arrivo
Partenza

Sulle tracce delle più belle località dell'Alto Adige

Scoprite i luoghi più affascinanti

I nostri ospiti apprezzano la Val Martello, soprattutto per le bellezze naturali, gli angoli idilliaci e la vicinanza ai punti nevralgici della Val Venosta e delle valli intorno a Merano. Partite dalla Val Martello e raggiungete le più belle mete escursionistiche. Buon divertimento!

Se desiderate staccare davvero la spina, allora la Val Martello è la meta ideale per le vostre vacanze. Il silenzio e il paesaggio naturale vi consentono di riordinare i pensieri e fare il pieno di nuove energie. La Val Martello vanta, inoltre, una posizione strategica per esplorare i dintorni.

Merano: stazione climatica e città termale

Merano affascina chi la visita grazie al clima mediterraneo, il paesaggio alpino e i numerosi monumenti. Gli amanti della cultura non perdano, infatti, i suoi musei, i Giardini di Castel Trauttmansdorff, il giardino labirinto Kränzelhof, Castel Tirolo o il centro storico di questa città termale.

Castel Juval

All'ingresso della Val Senales, Castel Juval è la residenza della leggenda dell'alpinismo Reinhold Messner, nonché la sede di uno dei suoi MMM (Messner Mountain Museum), quello dedicato al mito della montagna. Oltre al castello è possibile visitare un piccolo zoo con animali di montagna, assaggiare prodotti tipici all'osteria Schlosswirt ed eccellenti vini alla tenuta Unterortl, oppure acquistare prodotti contadini nel punto vendita ai piedi dell'altura.

Castel Coira

L'armeria di Castel Coira gode di fama mondiale: con oltre 50 armature fatte su misura per il proprietario del castello è, infatti, la più ricca collezione di questo tipo, nonché la più pregiata e completa.

Glorenza

Con soli 900 abitanti, Glorenza è una delle città più piccole delle Alpi. Si contraddistingue anche per le mura cittadine, perfettamente conservate. Già in epoca romana, Glorenza era un importante nodo stradale poiché era attraversata dalla Via Claudia Augusta e dalla via commerciale verso la vicina Svizzera.

Abbazia di Monte Maria

Affacciata sopra Burgusio, a un'altitudine di 1.350 m, l'abbazia di Monte Maria è il monastero benedettino più alto d'Europa. La cripta custodisce un ciclo di affreschi che risale al 1175-1180. Un film proiettato nel museo adiacente consente di dare uno sguardo alla vita quotidiana tra le mura dell'abbazia.

Passo dello Stelvio

Con i suoi 2.757 m, il Passo dello Stelvio è il valico più alto d'Italia. Il passo mette in collegamento Bormio in Lombardia con la Val Venosta. La strada ha una pendenza compresa tra il 7 e il 15% e, su 49 km di lunghezza, conta ben 82 tornanti, 48 sul versante altoatesino e 34 su quello lombardo. La costruzione della strada è stato un grandioso lavoro pionieristico, iniziato nel 1818 su commissione dell'Imperatore Francesco d'Austria e completato in soli 7 anni. Il tratto di collegamento con la rete stradale risale al 1900. La strada del passo è normalmente aperta tra la fine di maggio e novembre.

Sentieri delle Rogge (Waalwege)

La Val Venosta è sempre stata povera di acqua. Per questo motivo, è stato costruito un sofisticato sistema di irrigazione: le rogge. I “Waaler” sorvegliavano le rogge e si occupavano di aprire le chiuse: ecco perché sono stati costruiti questi sentieri lungo i canali. I sentieri lungo le rogge sono annoverati oggi tra i sentieri escursionistici più apprezzati dell'Alto Adige.